fbpx

Tre consigli per uno stretching confortevole, graduale ed efficace

Sangat yoga Noemi fiorentino
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest

Buongiorno cari Lettori di Sangat,

oggi desideriamo parlarvi di una delle qualità più belle del nostro corpo: la flessibilità

Quante volte abbiamo provato a essere più flessibili, sinuosi, morbidi, ma soprattutto con una muscolatura che permettesse di fare determinate cose senza soffrire?

Nella vita di tutti i giorni, apparentemente, la flessibilità non sembra importante: abbiamo tanti modi che il nostro corpo trova per muoversi nello spazio in modo efficace. Eppure, chi fa attività fisica sa benissimo che, quando arriva il momento di allungare i muscoli, se non si è abituati il fastidio per non riuscire a raggiungere determinate posizioni è tanto e porta anche a frustrazione.

Nello Yoga, l’allungamento è importante per riuscire a raggiungere determinati Asana. certamente abbiamo tante versioni di ogni Asana e possiamo scegliere quella più funzionale a noi, ma il benessere che deriva dal completare una posizione stirando bene schiena, gambe, braccia e collo è importante.

Persone, Donna, Yoga, Meditazione, Fitness, Salute

Quando però i muscoli tirano tanto, perché non si è flessibili di natura, è davvero difficile e stancante riuscire a lavorarci su. La volontà spesso viene meno e capita di mollare prima di raggiungere il risultato.

Noi di Sangat ci siamo chiesti se fosse possibile riuscire a generare uno stretching confortevole, graduale, ed efficace e la risposta è stata sì, ma ad alcune condizioni. Ecco quindi 3 consigli per fare stretching in modo corretto.

1° CONSIGLIO: il corpo deve sentirsi pienamente a proprio agio quando siamo in fase di stretching, in modo che i muscoli non siano tesi, ma rilassati. Per cui, quando  iniziamo a provare dolore in una posizione, anziché entrare direttamente nella “sfida” di dover completare un esercizio, ripetiamo dolcemente il movimento rilassando il muscolo e poi tendendolo nuovamente. In altre parole, non cerchiamo di arrivare subito all’allungamento, ma facciamo delle ripetizioni che, a ritmo sinuoso e lento, possano consentire al muscolo di sentirsi protetto e disponibile al cambiamento.

2° CONSIGLIO: a proposito di cambiamento! Sapevate che ciò che cambia nel nostro corpo è ciò che cambia nella nostra psiche? Per cui, chiedetevi sempre quanto siete disposti a modificare qualcosa di voi stessi perché,spesso, il corpo risponde a una nostra rigidità interna, ad una resistenza al mutamento. Quando facciamo stretching tutto questo emerge, non a livello psicologico e cosciente, ma a livello prettamente fisico. In pratica potremo essere testimoni di quanto è difficile per noi cambiare. In questo caso, non abbattiamoci! Semplicemente prendiamo atto del fatto che non sempre è semplice per noi fare qualcosa di differente e, alla luce di ciò, accompagniamoci verso questo percorso nuovo!

3° CONSIGLIO: Spesso noi siamo convinti di non poter raggiungere un obiettivo a livello fisico. Decretiamo che siamo troppo rigidi, poco elastici, o magari troppo in là con l’età per riuscire a fare determinate cose. Niente di più lontano dalla realtà. Il corpo reagisce positivamente alla gradualità, alla costanza e alla gentilezza, due elementi fondamentali per garantire un corretto allungamento dei muscoli e che permettono di raggiungere tantissimi risultati. Se voi non ci credete, in automatico impedirete al corpo di provarci. Impedirete a voi stessi di provarci. Se invece imparate a superare il limite, sempre con gradualità, costanza e gentilezza, scoprirete di potervi fidare sempre di più della vostra capacità di riuscire in ciò che volete. Il corpo vi darà enormi risultati!

 

Speriamo di averti dato, con questi 3 consigli, una motivazione per andare avanti! Ogni giorno, insieme e in online, stiamo praticando Yoga, Pre-Yoga e Body Work per aiutare i nostri allievi a raggiungere risultati per loro impensabili!

Vi invitiamo ad unirvi a noi in questo viaggio meraviglioso che è il cambiamento!

Per iscriverti clicca qui: http://www.sangatwellnessteam.com

o scrivici una mail a info@sangat.it

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Torna su

Digital il tuo messaggio

Stai scrivendo a Sangat Veneto

Sangat Wellness Team Chi siamo

Digita il tuo messaggio

Stai scrivendo a Sangat Toscana